fbpx

Acconciatura uomo 2023: la frangia corta è la moda del momento

La frangia corta entra di prepotenza nel novero delle acconciature da uomo più gettonate del 2023.

paul mesca instagram SCREENSHOT 2023

Credits: Instagram/ Copyright - Autore: Paul Mescal

Frangia corta: l’acconciatura da uomo torna come trend di stile

Le mode vanno e vengono, seguire i trend diventa sempre più difficile; basta dare un’occhiata alle sfilate più rinomate del momento per rendersi conto, però, della preponderanza di specifiche scelte di stile. Ebbene, l’acconciatura uomo 2023, quella del momento, quella che tutti o quasi vorrebbero, sembra proprio la cara e vecchia frangia corta, già vista a ridosso degli anni 2000 con la deriva punk. I brand più apprezzati del settore hanno lanciato sulle passerelle il ritorno di questo stile che in fin dei conti, non è mai realmente tramontato. Ciò che colpisce di questo ritorno di tendenza è la varietà: stile sbarazzino, colori alternativi ed effetto geometrico. Non c’è una linea generale per la frangia corta: ognuno può sfruttare a proprio piacimento diversi accorgimenti di stile.

Dove l’avevamo già vista: la frangia corta simbolo del movimento punk

Come già accennato, l’acconciatura da uomo con la frangia corta non è una novità assoluta nel mondo della moda e dello spettacolo. In passato, questo trend era già virale seppur per un pubblico circoscritto ad una determinata corrente di pensiero. Il punk, nello specifico, era il bacino di diffusione di questa capigliatura, tra lo spettinato e l’irregolare. Col tempo, dal corto si è passati ad una lunghezza maggiore, in una forbice di riferimento che va dalla fine degli anni ’90 ai primi del 2000. Il look con frangia corta, magari con tinta bionda, è ritornato in auge in sordina già negli scorsi mesi, per poi dominare la scena delle sfilate più prestigiose di queste ultime settimane. La Men Fashion Week, tra Milano e Parigi, è stata ricca di esempi: la bellezza della rappresentazione è stata impreziosita da questa particolare acconciatura da uomo dei modelli.

Acconciatura da uomo 2023, il trend nel mondo dello spettacolo

L’acconciatura da uomo 2023 più gettonata, ovvero la frangia corta, non è una prerogativa esclusiva del mondo della moda. I trend partono da uno spunto e ben presto si diffondono e anche questa scelta di stile pare aver subito la medesima sorte. Non a caso, diversi volti noti del mondo dello spettacolo hanno sposato la causa della frangia sbarazzina, con personali accorgimenti capaci di offrire ulteriore unicità. Spiccano ad esempio Paul Mescal e Charlie Vickers; esempio underground della nuova tendenza in termini di acconciatura, con una lieve tendenza verso il buzz ma più folto. Chiaramente, le loro scelte si sposano alla perfezione e anche con i ruoli recentemente interpretati per il piccolo schermo. Annoverare altri esempi sarebbe riduttivo, basti pensare che l’utilizzo della frangia corta pare stia facendo breccia nel cuore degli attori giovani ed emergenti del momento.

Le varie tipologie di frangia corta: quali accorgimenti adottare

L’emulazione di uno stile può rappresentare una scelta congrua, laddove rispecchi uno specifico gusto e non stoni con lo stile e le preferenze personali. Ecco che, chi volesse sfoggiare la tanto acclamata frangia corta, può agevolmente assecondare alcuni consigli base per garantire un effetto estetico degno di nota. Innanzitutto, il capello corto è necessario, ma fino ad un certo punto: perdendo troppi centimetri si rischia di sfociare nel buzz, in stile Phil Foden per intenderci.

Allo stesso tempo, una lunghezza eccessiva potrebbe risultare poco pertinente. La via di mezzo è la soluzione, con un taglio di fronte ampio ma non eccessivo. Inoltre, con la nuova acconciatura da uomo 2023 è possibile sbizzarrirsi dal punto di vista dello stile. Per un mood più street è indicato il genere spettinato; chi invece apprezza l’eleganza e la precisione, un taglio geometrico è ciò che va ricercato. Infine, attenzione alla tinta: giocare con il cambio di colore può essere un’arma a doppio taglio. La moderazione deve essere un monito perentorio, salvo gusti personali differenti.

error: I contenuti del magazine online Moltouomo.it sono protetti da Copyright