Acconciatura uomo Buzz cut: l’effetto rasato torna di moda

I trend in termini di haircut spesso si sovrappongono, ma la stagione attuale sembra dominata dal ritorno del buzz cut con tanto di decorazioni.

zayn buzz cut SCREENSHOT 2023

Buzz cut: il ritorno dell’effetto rasato anni ’90 con contaminazioni moderne

Le tendenze in termini di stile sono da sempre legate all’influenza di personaggi noti del mondo dello spettacolo e non solo, in particolare quando si tratta di tagli da uomo.

Con il 2023 solo agli albori, i social sembrano già decantare il ritorno di una tendenza già in voga in passato ma tornata di prepotenza tra le preferite dagli uomini. Si tratta dell’acconciatura uomo buzz cut: nient’altro che un taglio corto del capello, quasi rasato. Il ritorno di questa apparentemente semplice acconciatura è però determinato da una scelta estetica innovativa. Il cuoio capelluto viene infatti impreziosito da sfumature eccentriche, con simboli e decorazioni che richiamano a gusti personali o messaggi pubblicitari.

Damiano David, il frontman dei Måneskin rilancia il buzz cut

Tra gli artisti più influenti che hanno deciso di abbandonare il proprio stile di punta per rispolverare l’essenza del buzz cut è da menzionare Damiano David, celebre punta di diamante dei Måneskin. In vista del suo ventiquattresimo compleanno, l’artista ha deciso di eliminare la folta chioma che lo ha reso celebre nel mondo – senza dimenticare il valore musicale – per sfoggiare una capigliatura totalmente rasata e impreziosita da un tocco personale. Ai lati infatti, niente più mullet ma delle linee sfumate e nette in orizzontale.

damiano maneskin buzz cut SCREENSHOT 2023

Shawn Mendes, i ricci fanno spazio al buzz cut

Restando in tema di panorama musicale, Damiano David non è l’unico ad aver sorpreso i propri follower con il nuovo haircut. Shawn Mendes infatti, con gli ultimi post dedicati ai social, si è mostrato con un perfetto buzz cut leggermente più denso rispetto ai classici effetti da Fight Club. Niente più ricci, dunque, ma un rasato morbido impreziosito da un effetto più sfumato ai lati e nella zona posteriore. Di certo, la scelta mette in maggiore risalto le linee del viso; il giovane artista ha infatti optato per un genere classico e privo di eventuali decorazioni eccentriche.

shawn mendes buzz cut SCREENSHOT 2023

Buzz cut: punti di forza e tipologie del taglio da uomo anni ’90

Entrando nel merito della scelta di stile, il buzz cut può garantire alcuni standard di estetica che altri tagli mettono in minor risalto. Ad esempio, una capigliatura folta o magari particolarmente mossa, può sopperire a lineamenti poco marcati. Nel caso del buzz cut invece si ha esattamente l’effetto inverso: tra i punti di forza di questo haircut vi è proprio la maggiore risonanza dei lineamenti del volto. Tale aspetto è particolarmente apprezzato perché restituisce un senso di naturalezza estetica che rafforza l’impatto del volto. Chiaramente, come per tutte le acconciature, anche il buzz cut è realizzabile in versioni differenti e personalizzate; di seguito alcuni esempi moderni.

Il buzz cut artistico

L’effetto rasato del buzz cut permette di trattare il cuoio capelluto come una vera e propria tela da decorare a modo proprio. Non sono pochi gli esempi di persone che si sbizzarriscono nel rappresentare sul proprio capo simboli e stemmi particolari, secondo le personali preferenze. Inoltre, tra le tendenze più in voga è da segnalare la scelta di colorare le varie parti della capigliatura con tinte differenti creando in alcuni casi dei disegni particolarmente suggestivi

Buzz cut classico

Con la definizione di buzz cut classico si fa riferimento ad una rasatura omogenea e senza accorgimenti ulteriori. Questa tipologia esclude anche il diffuso effetto rasato che si usa per i lati dell’acconciatura o anche per la parte posteriore. La sua essenza è infatti unitaria, sostanzialmente il passaggio del rasoio e nient’altro.

Buzz cut evasivo

Per buzz cut evasivo si intende un taglio rasato ibrido che, per l’appunto, è caratterizzato da irregolarità in più punti del cuoio capelluto. Non si tratta però di decorazioni o tagli netti, bensì di sfumature che partono sostanzialmente dai lati e possono convergere fino alla porzione centrale. Anche in questo caso, le interpretazioni sono sempre personali e le scelte di stile possono differenziarsi con poco.

error: I contenuti del magazine online Moltouomo.it sono protetti da Copyright