fbpx

Serie A, riassunto della 4ª giornata: l’Inter distrugge il Milan e vola sola al comando

4a giornata di Serie A Mkhitaryan Inter 1

Foto di Fantacalcio.it

Terminata la giornata di Serie A, c’è una sola squadra al comando e a punteggio pieno, l’Inter.

I nerazzurri hanno asfaltato il Milan nel derby per 5-1 e si candidano, almeno per gioco e rosa, alla vittoria del campionato. Fino a questo momento la squadra di Inzaghi ha fatto benissimo e rispetto allo scorso anno, nonostante alcune uscite importanti come Lukaku e Dzeko, è riuscita a tappare tutte le falle. Su tutte una panchina che permette di far ruotare i titolari. La dimostrazione ne è Frattesi che ancora non riesce a trovare spazio dal 1 minuto.

giornata Serie A: gli anticipi del sabato

Il primo match di questa giornata di Serie A è quello che ha visto contrapposti la Juventus alla Lazio. Si pensava che dopo la vittoria di Napoli, i ragazzi di Sarri di fossero finalmente ripresi, ma non è così. biancocelesti non hanno giocato male ma sembrano avere le idee poco chiare negli ultimi 16 metri. Per il momento è troppo pesante l’assenza di Milinkovic. Un’assenza che potrebbe essere superata solo con un cambio tattico o tecnico perché difficilmente un giocatore potrà dare alla Lazio quello che ha dato il Sergente. La Juventus questo lo sa e ne ha approfittato. Vlahovic infatti piazza la zampata a soli 10 minuti dall’inizio della gara. Non sono mancate però le polemiche, l’azione è partita dall’esterno con un cross di Mckennie, palla che però sembra essere uscita dal campo. Il 2-0 arriva un quarto d’ora dopo con la rete di Chiesa. Luis Alberto poi accorcia le distanze a metà della ripresa con un gol da Mago, da cineteca. Neanche il tempo di festeggiare che la difesa di Sarri si lascia sorprendere di nuovo con Vlahovic che buca ancora una volta la porta di Provedel.

Nel match delle 18 invece l’Inter ha distrutto il Milan per 5-1 in una gara senza storia. Inzaghi ha avuto il pallino del gioco per tutti e 90 i minuti, dominando in lungo ed in largo. In gol Mkhitaryan e Thuram (eurogol quello del francese) nel primo tempo mentre nella ripresa accorcia prima le distanze Rafael Leao poi Mkhitaryan fa il bis e chiudono la gara il rigore di Calhanoglu e il gol nel finale di Frattesi. Ultimo anticipo della giornata di Serie A è stato quello tra Genoa e Napoli. I Campioni d’Italia sono in palese difficoltà e l’uscita dal campo di Kvara con polemiche rivolte a Garcia ne è la testimonianza. Il Genoa di Gilardino, come al solito molto ben piazzato in campo, non lascia spazio agli esterni azzurri imbrogliandoli in una maglia. Trova quindi Bani il gol del vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo e Retegui marca invece il 2-0. Il Napoli riesce però a risorgere e agguantare un insperato pareggio con le reti di Raspadori e Politano. Il Napoli ha 7 punti ed è già dietro di 5 alla capolista.

Retegui
Foto di Tuttocampo.it

Le gare della domenica

Il lunch match ha visto pareggiare con uno scialbo 0-0 il Cagliari di Ranieri e l’Udinese. Le due squadre, ancora senza nessuna vittoria, non si fanno del male e smuovono la classifica. Entrambe però sanno che bisogna fare molto di più per lottare per la salvezza. Dal Cagliari di Ranieri ci si aspettava di certo un avvio più convincente e invece ha all’attivo due punti ed un solo gol fatto, quello di Luvumbo. Grande equilibrio anche tra Monza e Lecce. Gli ospiti sono passati in vantaggio grazie al rigore trasformato da Krstovic mentre i padroni di casa, dopo pochi minuti, riagguantano il risultato con Colpani. Grandi polemiche per il gol annullato dal VAR nel secondo tempo a Carboni. Anche dal Monza ci si aspettava qualcosa di più, una conferma dello scorso anno che non arriva ancora. Il Lecce è invece la piacevole sorpresa di questo avvio di campionato.

Il Frosinone ha invece battuto il Sassuolo per 4-2. I ciociari, così come i salentini, stanno sfoderando grandi prestazioni e sono riusciti addirittura a rimontare l’iniziale svantaggio di 0-2 in questa giornata di Serie A. Dopo la doppietta di Pinamonti sono andati in gol Cheddira, Mazzitelli (2 volte) e Lirola allo scadere. Altra gara piena di gol quella tra Fiorentina ed Atalanta. La Fiorentina è riuscita a vincere per 3-2 nonostante lo svantaggio iniziale per la rete di Koopmeiners. Bonaventura, Martinez e Kouame le reti viola. In gol anche Lookman per l’Atalanta. Terminano la domenica di questa 4ª giornata di Serie A, Roma e Empoli. La Roma finalmente vince e convince con un clamoroso 7-0. L’Empoli invece pare avere già un piede nella fossa con 0 punti e 0 gol fatti. In gol Dybala, Sanches, Autogol Grassi, Dybala, Cristante, Lukaku e Mancini.

giornata di Serie A: i posticipi

La Salernitana sembra aver perso le sue certezze insieme a Dia. I problemi del centravanti stanno influenzando negativamente la squadra intera. Ne ha risentito anche il risultato di ieri. Pesante sconfitta per 0-3 contro il Torino. In rete per i granata Buongiorno e doppietta di Radonjic. Chiudono questa giornata di Serie A Verona e Bologna. Anche in questo caso le due compagini non si fanno del male e portano a casa un punto a testa con uno 0-0.

Seguici e condividi l'articolo:
icon Follow en US
Pin Share


error: I contenuti del magazine online Moltouomo.it sono protetti da Copyright