Pitti Uomo 2023, l’edizione 103 dal 10 al 13 gennaio

Tutto quello che si sa finora dalla presentazione ufficiale dell’evento a Firenze.

Presentazione Pitti Uomo 2023

Credits: uomo.pittimmagine.com

Il Pitti Uomo 2023 si terrà dal 10 al 13 gennaio a Firenze, alla Fortezza da Basso. L’annuncio ufficiale arriva dal presidente di Pitti Immagine Claudio Marenzi. Torna a salire il mercato americano, con un +40% di media per i mercati esteri. Cresce la voglia di moda e cresce la voglia di Italia. Il tema di quest’anno è Pittiway.

Il fil rouge dell’edizione 103: Pittiway

Presentazione ufficiale Pitti Uomo 2023
Credits: uomo.pittimmagine.com

“In questo momento non facile, ma anche creativo, innovativo, diverso, i saloni Pitti Immagine saranno una bussola per definire nuove direzioni, ipotizzare percorsi, considerare delle scelte per poi ripartire” spiega  Agostino Poletto direttore generale di Pitti Immagine.

Il tema centrale dell’evento che presenterà le collezioni maschili 2023-2024 è la direzione. Per questo motivo, la presentazione ufficiale mostra delle frecce e un modello che ricorda le movenze di Neo Matrix nell’omonimo film.

Quali sono le caratteristiche di questa edizione? Aumenta il numero dei brand presenti al Pitti Uomo 2023. L’anno scorso parteciparono circa 680 marchi. Oggi, il numero sale a 759. Il 40% di questi brand arriva dall’estero, quindi non si tratta di marchi italiani. Questo è un segnale del prestigio della manifestazione, ma anche la garanzia di versatilità ed eleganza.

Il Pitti è l’occasione anche per fare il punto su tendenze, materiali, colori e sostenibilità ambientale nel marchio della moda. Oltre ai buyer più importanti del mondo e ai giornalisti, qui si può scoprire davvero come sarà l’uomo di domani con un anno di anticipo. Infatti, le collezioni presentate saranno disponibili negli atelier delle maison solo da Settembre 2023.

Alcuni brand hanno già fatto sapere che ci saranno. Il 12 gennaio arriverà Martine Rose. La creativa angloamericana vanta nel suo CV anche Balenciaga.

“Sono molto onorata di partecipare al prossimo Pitti Uomo di gennaio. Pitti è da sempre in prima linea nel celebrare il miglior menswear, e molti dei designer che stimo di più ne sono stati parte. Assieme a mio team siamo entusiasti di venire a Firenze, una città che amo, per presentare la nostra nuova collezione!”

Martine Rose

Ci si aspetta una sfilata esplosiva anche dal belga Jan Van Essche.

“Sarà la prima sfilata in assoluto del mio brand, un evento speciale in ogni caso, e poterlo organizzare nell’atmosfera unica di una città come Firenze lo rende ancora più speciale, qualcosa che avrei potuto solo sognare”.

Jan Van Essche

Superduper, invece, per i suoi cappelli ha scelto un testimonial di eccezione: Lorenzo Jovanotti. Chi lo conosce bene pensa già che sia pronto a esibirsi nelle sfilate sofisticate di Firenze con l’energia dimostrata al Jova Beach Party.

Le novità

Le novità assolute che si sanno ora sono le esposizioni, sempre a tema moda e lusso. La prima è di The Sign che esporrà oggetti a tema cani e gatti alla Sala delle Nazioni. La seconda è di Pitti Pets, con marchi che sono una garanzia nel settore dell’arredo e degli oggetti moda: Frida Firenze, Lollipet, Manto, Omniagioia, Poldo Dog Couture, The Painter’s Wife… Insomma, sarà l’occasione perfetta per vestire di lusso anche la casa.

I capispalla di Piquadro rientrano nella categoria new entry per la moda maschile, anche se il brand è già molto noto. Non manca un occhio alla solidarietà, con Le Mani di Napoli, associazione di sarti artigiani di grido. L’obiettivo è focalizzare l’attenzione sul saper fare che si sta perdendo e senza il quale questi capolavori non vedrebbero la luce.

Il main partner dell’evento sarà Unicredit, ma tra gli altri ci sono anche il Governo Italiano e l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane ICE. Nell’ambito della stessa presentazione è stata annunciata anche la Pitti Bimbo, che partirà il 20 gennaio 2023.

1 thought on “Pitti Uomo 2023, l’edizione 103 dal 10 al 13 gennaio

Comments are closed.

error: I contenuti del magazine online Moltouomo.it sono protetti da Copyright